Progetto “Le ali” – Serata di presentazione

Mercoledì 23 gennaio 2019, presso il il cineteatro dell’Agorà di Carate Brianza, si è svolto l’incontro di presentazione del nostro progetto “Le Ali”; durante la serata, che aveva come tema centrale “Il coraggio di ascoltare i giovani”, si sono susseguite le testimonianze dirette dei nostri ospiti. In una sala che ha visto una bella presenza di pubblico (quasi 500 persone), le parole di Don Mazzi hanno piantato nel cuore dei presenti un seme di speranza e di sprono per tutte le figure che vivono la propria vita chi come genitore, chi come educatore, chi come allenatore, a contatto con adolescenti e pre-adolescenti. La testimonianza di Lara Tagliabue, allenatrice di basket e coordinatrice di progetti per la Fondazione Laureus, ha portato alla luce le sue esperienze vissute in diverse realtà, anche al di fuori dei confini italiani, di come lo sport possa essere strumento aggregativo e di aiuto per la crescita personale dei giovani; esperienze vissute sulla sua pelle (e sulle sue ginocchia).

E’ intervenuto anche Matteo Zappa, Responsabile Aree di bisogno per la Caritas Ambrosiana, raccontando quanto operativo da diversi anni nella città di Milano grazie al progetto chiamato “SESTANTE”, dove sportelli di counseling sono già in grado di accogliere ed aiutare ragazzi in difficoltà; tramite un breve filmato è stato mostrato come progetti di questo tipo siano di particolare aiuto anche per “gli adulti”, in particolare per i genitori che a volte si trovano in situazioni nella quali una voce competente può essere di ausilio.

L’amico Nando Sanvito, giornalista sportivo e volto televisivo, è stato colui che ha tessuto le fila dell’incontro con maestria e competenza.

Il ricordo di Angelo Fumagalli, compianto storico presidente della FeSTA e collaboratore della Caritas decanale, è stato portato da Raffaele Crippa, il quale ha spiegato il motivo di questo impegno legato alle due realtà nella quali Angelo ha dato il suo prezioso contributo negli anni; la platea ha potuto così capire l’importanza e la dimensione di un progetto sì ambizioso, ma del quale la nostra comunità potrà trarre grossi benefici.

Sono infine stati mostrati i canali con i quali poter entrare in contatto con “Le ali”, oltre all’istituzionale sito web www.le-ali.it sono stati aperti profili sui principali social network quali Facebook, Twitter ed Instagram: basterà ricercare tra gli account “progettoleali” per poter rimanere in contatto.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare il sito web .

 

 

Tags: , , , , , , , ,

Cerca nel sito

Abbonati alle News

Aggiungi il feed della FeSTA al tuo software di aggregazione news!

Amministrazione sito






Webmail